IALS FORMAZIONE CINEMA
  dal 20 Settembre 2019 al 20 Settembre 2019     Inserita il 8 Agosto 2019  


FORMAZIONE ATTORI CINEMA si propone di fornire agli allievi una preparazione prettamente cinematografica al passo con i tempi e le abilità che il cinema, le serie o le fiction chiedono agli attori di oggi. Il percorso disciplinare spazia dalla recitazione, utilizzando i vari metodi di interpretazione (Stanislavski, Strasberg, ecc.) allo studio di molteplici discipline con lo scopo formare giovani figure professionali complete e versatili che possano rispettare i requisiti per il cinema contemporaneo italiano e straniero.

Discipline: studio delle emozioni, studio del micromovimento facciale in macchina da presa (MdP), studio della scena in MdP, interpretazione in MdP, studio della scena per un casting in MdP,  analisi del testo e del sottotesto sul piano di ascolto in MdP, studio del personaggio in MdP, dizione, acting english, educazione della voce, canto tecnico, canto interpretativo, studio di uno o più strumenti musicali, biomeccanica, combattimento scenico.

DESCRIZIONE

Il percorso F.A.C. ha durata biennale, suddiviso in 4 quadrimestri con classi a Numero chiuso di 14 allievi. Sono previste circa 800 ore totali di studio l’anno indicativamente dalle ore 9:00 alle ore 14:30.

Nel primo anno l’allievo acquisirà, attraverso lo studio di tutte le discipline, le basi per comprendere e gestire tecnicamente ed emotivamente una credibilità scenica davanti alla Mdp. A fine anno accademico gli allievi sosterranno un esame con i docenti interni per l’ammissione alla seconda fase accademica. Superato l’esame l’allievo ritirerà un attestato di partecipazione.

Durante il secondo anno sì andrà a migliorare e perfezionare lo studio precedente, inserendo all'interno del corpo docenti ulteriori figure pedagogiche e del settore come registi e sceneggiatori. Al termine del biennio, gli studenti saranno esaminati da una commissione esterna che valutando singolarmente la preparazione raggiunta assegnerà il diploma finale.

Discipline e Docenti:

Nicola Donno

Interpretazione

Durante le lezioni si arriverà tramite il training a raggiungere  la propria intimità e tutto ciò che essa contiene: felicità, sofferenza, amore,  desiderio, passione, sogno, ecc ecc.. Lo sviluppo della concentrazione, della memoria e della conoscenza dei proprio mezzi fisici, per l’attore sono fondamentali per poter lavorare sul meccanismo dell’IO creativo e sul pensiero pensante e non pensato.

Stefania De Santis

Recitazione davanti alla macchina da presa

La finalità  delle lezioni è un lavoro, concentrato, sul rapporto con la macchina da presa, il cui fine è pedagogico e formativo. La recitazione cinematografica è una delicata combinazione di meticolosa preparazione e spontaneità. Partendo da qui analizzeremo quali sono gli strumenti che un attore deve padroneggiare quando è davanti alla MdP, un “corpo estraneo” ma sempre presente che, necessariamente, occorre conoscere ed amare. Solo attraverso questo percorso si riuscirà a catturare ogni emozione che l’attore riesce a trasmettere attraverso l'obiettivo. Ultimo ma, non meno determinante punto, mettere a fuoco la differenza che esiste tra la recitazione cinematografica e quella teatrale.

Ornella Morsilli

Studio della scena per casting

La finalità  delle lezioni è un lavoro, concentrato, sul rapporto con la macchina da presa, il cui fine è pedagogico e formativo. La recitazione cinematografica è una delicata combinazione di meticolosa preparazione e spontaneità. Partendo da qui analizzeremo quali sono gli strumenti che un attore deve padroneggiare quando è davanti alla MdP, un “corpo estraneo” ma sempre presente che, necessariamente, occorre conoscere ed amare. Solo attraverso questo percorso si riuscirà a catturare ogni emozione che l’attore riesce a trasmettere attraverso l'obiettivo. Ultimo ma, non meno determinante punto, mettere a fuoco la differenza che esiste tra la recitazione cinematografica e quella teatrale.

 

Maria Teresa Monaco

Approccio Fisico

questa materia si concentra , sulla difficoltà degli attori di avere la così tanto cercata “naturalezza” soprattutto sui contatti fisici di ogni genere. Questo corso si propone di far cadere qualsiasi tipo di inibizione, sia nei confronti dei colleghi di lavoro, sia rispetto alla macchina da presa.

Federico Diust

Combattimento Scenico

La narrazione di ogni storia ruota intorno al “conflitto” e quale conflitto più emblematico se non quello fisico? Il combattimento scenico è una disciplina performativa che permette di rappresentare situazioni di violenza fisica godibili per il pubblico tutelando allo stesso tempo l'incolumità degli attori. La scena può comprendere l'uso di armi o delle sole mani nude ed oltre alla mera rappresentazione dell'azione, permette di elevare ed approfondire il il racconto dei personaggi coinvolti, descrivendone carattere, stile e condizione senza l'utilizzo della parola.

 

Massimiliano Cutrera

Combattimento Scenico

La narrazione di ogni storia ruota intorno al “conflitto” e quale conflitto più emblematico se non quello fisico? Il combattimento scenico è una disciplina performativa che permette di rappresentare situazioni di violenza fisica godibili per il pubblico tutelando allo stesso tempo l'incolumità degli attori. La scena può comprendere l'uso di armi o delle sole mani nude ed oltre alla mera rappresentazione dell'azione, permette di elevare ed approfondire il il racconto dei personaggi coinvolti, descrivendone carattere, stile e condizione senza l'utilizzo della parola.

 

Flavia Toti Lombardozzi

Connessione Emotiva

Il mio studio prevederà un percorso all'interno di sè per far emergere le emozioni, senza resistenze o paure di espressione. Interpretare è “vivere in maniera vera all’interno di circostanze immaginarie”, cioè condurre un’azione a partire da un impulso emotivo: senza intervento della ragione, senza paura del giudizio, senza temere di mettere in gioco anche l’aspetto più autentico di sé. Faremo questo attraverso il suono della voce.

La nostra voce svela la parte più intima che abbiamo senza doverci spogliare. Recitare è anche non aver paura di mostrarsi nelle proprie fragilità e sentimenti più intimi.

 

Davide Zurolo

Analisi del Testo e del Sottotesto

“Ho ricevuto soltanto una scena, non conosco il mio personaggio, non conosco la storia…”

Quante volte si sente o si pensa questa frase…è un errore, un pigro meccanismo di difesa: così facendo si creano le condizioni per avere attenuanti al non superamento di un provino, al non approfondimento di un testo o di un personaggio. Ebbene quello che faremo nelle ore di lavoro insieme verterà tutto sulla maniacale analisi del testo scelto. Una scena, si anche una sola scena di poche pagine, può contenere un universo di informazioni che possono bastare per comprendere il contesto, i personaggi e le loro psicologie. Mediante un accurato lavoro di analisi a tavolino delle scene, proveremo ad esplorare le infinite possibilità di interpretazione che le singole scene hanno, soffermandoci in particolare su tutto ciò che può essere costruito mediante sottolivelli di significato: i sottotesti. Ovvero ciò che può essere comunicato senza dover necessariamente essere evocato, riuscendo a dare quindi complessità alla scena e ai personaggi e creando curiosità e fascinazione nello spettatore.

 

Giovanni Neglia

Educazione della Voce

Meccanica vocale applicata al canto con l'ausilio di esercizi funzionali.

 

Timothy Martin

Canto

La tecnica del canto è quell'insieme di accorgimenti, appresi con l'allenamento e lo studio, necessari agli attori ad evitare danni alla laringe e per ottenere al contempo una voce timbricamente gradevole, potente e con un'ampia gamma cantabile, cioè un'estensione vocale dalla nota più bassa alla più alta in cui il timbro sia omogeneo e l'intonazione corretta e stabile.

 

Sarah Silvagni

Tecniche di Consapevolezza ed espressività corpórea​​​​

sviluppare una personale espressività corporea/motoria al di là di modelli e codici precostituiti, possibilità di esprimersi attraverso il linguaggio del movimento , percezione di se stessi (propriocezione), sviluppare la conoscenza del proprio corpo e le sue funzioni senso-percettive, sensibilità cinestetica - competenza d’azione - orientamento nello spazio e nel tempo - economia del movimento (collaborazione di singole parti del corpo, coordinazione, impiego di forza proporzionale all’azione progettata, rapporto con la forza di gravità…) - qualità del movimento (processi motori chiari, eleganza e armonia dei movimenti)

 

Andrea Papalotti

Dizione

Tecnica della respirazione ed educazione della voce, Articolazione(consonanti e vocali), Regole delle vocali aperte e chiuse (e-o), Correzione del sigmacismo-rotacismo-gl, Dizione applicata su scioglilingua,frasi, scene ,monologhi e poesie.

 

Iscrizione alle selezioni

Il Bando è aperto a tutti i cittadini di qualsiasi etnia e stranieri, dai 18 ai 28 anni, con regolare permesso di soggiorno, ottima conoscenza dell'italiano e padronanza della lingua inglese.

Per partecipare alle prove di ammissione il candidato dovrà inviare tramite mail , la “Domanda di iscrizione al bando di concorso A.A. 2019/2021”.

I candidati dovranno inviare inoltre tramite Wetransfer:

A: un self tape di una breve presentazione in inglese di massimo 2 minuti in primo piano, mostrando sia profilo destro che sinistro e specificando nome, cognome ed eventuali studi artistici.

B: un self tape in italiano di una scena brillante di un film di minimo 1 e max 3 minuti. Specificando il titolo del film alla fine.

C: un self tape di canzone di max 3 minuti a cappella.

N.B. Per le prove di Canto verrà valutata esclusivamente la predisposizione alla disciplina.

Scadenze:

Invio Domanda ammissione entro il 20 Settembre 2019.

Il materiale pervenuto verrà successivamente esaminato ed i candidati verranno contattati e convocati presso la sede dello IALS di Via Cesare Fracassini, 60 ROMA, per la seconda selezione.

Iscrizioni su https://ials.dance/formazione-attori-cinema/

 

I Moduli di iscrizione dovranno essere inviati entro e non oltre il 31 Agosto 2019 tramite wetransfer alla email: formazioneattoricinema@ials.dance



IALS
via Fracassini, 60
Roma

segreteria@ials.info