[cs] [de] [en] [es] [fr
i Maestri dello IALS
Lena Biolcati
Stile: Canto

Lorena "Lena" Biolcati (Galliate, 26 gennaio 1960) è una cantante italiana.

Cugina della cantante Milva, Lena Biolcati cominciò con il Festival di Castrocaro del 1984, dove presentò il brano Aquarius, con il quale vinse la manifestazione. Dotata di una voce incredibile e dalle grandi potenzialità, venne notata e arruolata nella scuderia dei Pooh, che per molti anni seguiranno la carriera artistica dell'interprete novarese, come autori della maggior parte delle sue canzoni e produttori dei suoi dischi.

La vittoria a Castrocaro, le permise di partecipare nel 1985 al Festival di Sanremo nella Categoria Nuove Proposte, dove si presentò con il brano Innamoratevi come me, scritto appositamente per l'occasione da Roby Facchinetti (tastierista dei Pooh) e da Valerio Negrini. Il brano si classificò in terza posizione dando a Lena un po' di notorietà. Partecipò al Festival organizzato a Riva del Garda classificandosi seconda, mentre al Festival Mondiale di Tokyo riuscì a classificarsi in prima posizione, con la canzone "C'è ancora cielo", guadagnandosi la stima e il riconoscimento da parte della stampa nipponica.

L'anno seguente, nel 1986, tornò nuovamente a Sanremo e con il brano Grande grande amore (composto da Maurizio Fabrizio con i testi di Stefano D'Orazio) vinse nella Categoria Nuove Proposte. Il brano, come tutti gli album di Lena, fu prodotto dal batterista dei Pooh Stefano D'Orazio. Nel 1986, per l'etichetta First, usci il suo primo LP, intitolato semplicemente Lena Biolcati. Con il brano Io donna anch'io, partecipò e vinse il Disco per l'Estate.

Nel 1987 partecipò nuovamente al Festival, con Vita mia, incluso nell'album Ballerina che contiene anche una cover di un famosissimo brano di Lucio Battisti, ovvero Pensieri e parole. In seguito all'uscita del suo secondo disco Lena partì per un lunghissimo tour che la portò ad esibirsi in giro per il mondo, dall'America settentrionale e meridionale e nell'Europa dell'est.

Dopo l'uscita del suo terzo album, La luna nel cortile del 1989, Lena partecipò per l'ultima volta al Festival di Sanremo nel 1990, con Amori un brano del quale firmò il testo. È l'anno in cui i Pooh vinsero il Festival con Uomini soli accompagnati da Dee Dee Bridgewater.

Dopo la raccolta 1990 Giorni dopo del 1990 e la partecipazione al Cantagiro del 1992 con il brano Cantilena, Lena Biolcati decise di interrompere la propria carriera musicale per dedicarsi a tempo pieno alla figlia Silvia. Lentamente, Lena scomparve dalle scene musicali, per tornarci solo nel 1999, quando cominciò anche a studiare recitazione.

Un suo spettacolo musicale per bambini fu rappresentato nella Sala Nervi in Vaticano. Nel 2000, insieme a Stefano D'Orazio, aprì una scuola di canto a Roma.

Nel 2002 Lena fu scelta dal regista Saverio Marconi per ricoprire il ruolo di protagonista nel musical dei Pooh Pinocchio. Nel ruolo di Angela si esibì, insieme alla Compagnia della Rancia, per oltre 130 date al Teatro Diners della Luna di Assago e al Gran Teatro di Roma dal marzo 2003 al febbraio 2004.

In seguito a questa esperienza, si consolidò la passione di Lena per il teatro e il musical con la partecipazione all'ultimo spettacolo di Manuel Frattini (interprete principale nel Pinocchio dei Pooh), intitolato Toc Toc - A Time for Musical, in scena a Selvino nell'estate del 2005 e a Milano nel 2006.

Dal 2006 Lena Biolcati si occupa di scrivere sceneggiature per commedie musicali, come "E adesso Musical", "Blues Mama Club" e "Sindrome da Musical" ed è costantemente impegnata nell'insegnamento del canto a Milano e dintorni.






 
IALS © 2018 - Per problemi tecnici contattateci