[cs] [de] [en] [es] [fr
i Maestri dello IALS
Valia La Rocca
Stile: Contemporaneo

Valia La Rocca

 

Dopo anni di ginnastica artistica inizia la sua formazione in danza classica e modern presso l'Accademia Nureyev, dove si diploma nel 2005, e al Centro di Ricerca Contemporanea Körper di Napoli.  Prosegue la sua formazione in danza contemporanea con diversi maestri, tra cui Julien Desplantez, Francesco Nappa, Giorgio Rossi, Sacha Ramos, Mariella Celia, Oretta Bizzarri e si avvicina ai principi del metodo Linklater e dello yoga. Continua il suo percorso di approfondimento di pratiche, stili e approcci di lavoro con il corpo e la danza.

Tra le esperienze degli ultimi anni segnano il suo percorso l’incontro con la compagnia romana Muta Imago con cui lavora come performer nei progetti artistici Napoli, primo passo nella città di sotto e Displace (dal 2009 al 2012), l'incontro con il maestro e coreografo Sacha Ramos con cui lavora come danzatrice in Manifesto per un’altra volta e Due o tre cose salvate dal nulla (2013-2015). Interprete nella compagnia Incontempo diretta da Rozen Corbel (2018-2019). Dal 2016 fa parte di un gruppo di ricerca coreografica indipendente che debutta con lo spettacolo Jogamà!(2017), residente presso il SuperCinema di Tuscania e presentato alla rassegna Ci-Korea Amaraladanza di Carrozzerie N.O.T. Il secondo lavoro del gruppo Non puoi bere un caffè da sola viene selezionato all'interno del Festival Teatrocittà Danza per la rassegna Corpomobile. Dal 2017 collabora con il regista Pierpaolo Sepe come trainer di movimento per gli attori e cura i movimenti scenici del suo spettacolo Abitare la battaglia. Le conseguenze del Macbeth. Nel giugno/luglio 2019 collabora con Monica Guerritore ai movimenti scenici per la sua messa in scena dello spettacolo L’anima buona del Sezuan.






 
IALS © 2020 - Per problemi tecnici contattateci