[cs] [de] [en] [es] [fr
i Maestri dello IALS
 Maryem
Stile: Danza del Ventre
Italo-tunisina, apprende da piccola la danza del mondo arabo, tramandata per tradizione di madre in figlia. Attraverso questo contatto diretto famigliare apprende naturalmente la base del ritmo e dell’espressione corporea tipica araba. Dopo esperienze di danza classica, ginnastica artistica e ritmica, all’età di sedici anni entra in contatto per la prima volta con il mondo dello spettacolo, grazie ai suoi genitori ideatori del Taus celebre ristorante arabo, che fin dal 1995 ha ospitato i primi gruppi musicali del genere a Roma e le prime danzatrici professionali italiane e arabe. Questo momento ha segnato un grande cambiamento e un interesse decisivo verso la sfera dello spettacolo e dell’arte. In Maryem la danza vissuta fino all’ora in momenti di normale quotidianità, da forma popolare diventa oggetto d’interesse analitico. Lo studio personale e l’allenamento si alternano a vari viaggi in Tunisia, presso le scuole locali, per l’apprendimento della danza. A Roma approfondisce il folclore egiziano e si specializza nella danza del bastone con il maestro Esmat Osman dell’Accademia di Alessandria d’Egitto, con il quale nacquero numerosi progetti di collaborazione e approfondimento della danza soprattutto dal punto di vista storico-culturale. L’insegnamento del maestro Esmat rimarrà sempre nei suoi ricordi e sarà sempre un punto di riferimento. Nel 1999 fonda la scuola del Taus Club, che vuole essere un centro per la diffusione della cultura, la danza, la musica araba a Roma e annesso al centro crea il primo sito sulla danza del ventre in Italia, il Taus Club On-Line, che sarà il punto di riferimento per tante danzatrici come scambio di opinioni, notizie e informazioni culturali. Dalla fondazione della scuola iniziano numerose collaborazioni con artisti e insegnanti di grandi potenzialità sia nazionali, che di fama internazionale. La collaborazione le darà modo di instaurare intense amicizie anche al di fuori del campo lavorativo e tutto ciò le ha potuto dare la possibilità di crescere sia a livello artistico che interiore. Dal 2002 inizia la collaborazione con la maestra Sandy D’Alì con la quale approfondisce diversi aspetti della danza orientale classica. Si avvicina alle danze ghawazee e shabi con la maestra Aisha Alì da Los Angeles. Continua a studiare e a perfezionare la danza sharki egiziana, il bastone e il baladi con il maestro Zaza Hassan del Centre Artistique de Paris. Iniziano i viaggi in Egitto che le daranno la possibilità di perfezionare tutti gli stili e la faranno avvicinare di più allo stile tipicamente egiziano, dando maggiore risalto soprattutto all’espressività corporea. E da lì l’incontro con Raqia Hassan, la celebre coreografa del Cairo e fondatrice del Festival Internazionale di Raks Sharki“Ahlan Wa Sahlan”. L’incontro con Raqia segnerà un grande cambiamento artistico e le darà modo di esplorare nuovi modi di interpretare la danza, soprattutto verso lo stile cosiddetto “moderno”. Continua lo studio della danza orientale con numerosi maestri tra i quali Randa Kamel, Dina, Asmahan, Mo Geddawi, Yousry Sharif, Mayodi, Kamellia, Djamila Henni-Chebra. Nel frattempo, Maryem porta avanti nel tempo lo studio dei ritmi arabi e il continuo perfezionamento della loro esecuzione nella danza orientale, per il quale ringrazia i preziosi consigli del maestro di percussioni Issa Salem, musicista libanese. SPETTACOLI Tra le esperienze di spettacolo, nel 2001 viene chiamata a danzare con la scuola a RAI1 “Uno Mattina”, RAI2 “Affari Vostri”, RAI3 “Alle Falde del Killimagiaro”. Ulteriori importanti esperienze professionali sono state con l’ambasciata della Tunisia, l’ambasciata d’Egitto, l’ambasciata del Kuwait, l’ambasciata del Qatar. Nel 2005 danza al teatro delle muse con Soraya, una delle più celebri danzatrici attualmente esistenti al Cairo, nell’evento “Egyptian Stars” e successivamente organizza nello stesso teatro lo spettacolo “Harem Soirèe”, spettacolo sperimentale di danza orientale con tutte le allieve della sua scuola. Il 16,17,18 settembre dello stesso anno ha avuto il grande onore di invitare a Roma Horacio e Beata Cifuentes del Tanzstudio Halensee di Berlino, per l’evento “Oriental Fantasy” unico del suo genere in tutta Italia. Nel 2006 consegue il diploma di riconoscimento e abilitazione all’insegnamento in Egitto, qualificata da Raqia Hassan e dal festival del Cairo; il 4 e 5 Marzo organizza in seguito l’evento “Cairo Stars” con ospiti d’onore la stessa Raqia Hassan e Alaa El Din Youssef. Sempre nel 2006 si realizza un sogno nel cassetto, la realizzazione di uno spettacolo che unisca il sapore magico delle fiabe delle mille e una notte, la tradizione araba e l’arte della danza orientale. Il 13 Maggio 2006 è andato in scena la prima di “Hammam, una favola orientale” ideato insieme a Shahinaz, con la quale collabora per la promozione di progetti culturali sulla danza orientale. Nel Giugno 2006 Maryem è invitata ad insegnare al Festival del Cairo “Ahalan wa Sahlan” il folclore tunisino come rappresentate del suo paese d’origine. Le specialità di insegnamento sono la danza orientale classica, velo, danza del bastone, danza della spada, danza con il tamburello, danza del candelabro, danza con le sagat, egyptian pop, baladi, khaliji, melaya, folclore tunisino, danza tribale, percussioni. Il suo insegnamento si basa sull’apprendimento graduale della danza orientale, sulla correzione della postura e morbidezza nell’esecuzione di una danza. Particolare attenzione viene rivolta al ritmo e all’utilizzo naturale di fianchi e bacino. Attualmente Maryem scrive articoli sulla danza orientale, insegna a Roma, conduce workshop in tutta Italia e all’estero e laboratori coreografici per l’apprendimento degli stili.

tel. 339.7278629
info@maryem.it
www.maryem.it



 
IALS © 2018 - Per problemi tecnici contattateci