[cs] [de] [en] [es] [fr
i Maestri dello IALS
Alexandre Stepkine
Stile: Classico

Nato a Saratov (Russia) il 17 luglio 1960. Frequenta la scuola di coreografia, danza classica e carattere dal 1969 al 1976 a Saratov e consegue il diploma di laurea.

Nel 1977 comincia la sua carriera professionale come primo ballerino del Teatro d'Opera e Balletti di Saratov interpretando i principali ruoli del repertorio classico e moderno.

Nel 1980 e nel 1981 risulta vincitore del "Concorso Nazionale Russo del Balletto" e del "Concorso Internazionale del Balletto" a Mosca.

Nel 1983 viene chiamato dal Direttore Artistico del Balletto, Alec Vinogradov, per lavorare come solista al Teatro Kirov Ballet di Sanpietroburgo. Qui, fino al 1988, ricopre ruoli di primo piano interpretando: Albrecht in "Giselle", Sigfrid nel "Lago dei Cigni", Basil nel "Don Chisciotte", Bacco nel "Faust", solista in "Paquita", Romeo in "Romeo e Giulietta", Adamo in "Adamo ed Eva" (coreografie di Kassatkina e Vasselov). 

Lavora ancora con grandi coreografi come A. Messerer, V. Vassiliev, M. Lepa. A Nikonov, D. Brianzev, A. Plissetsky, V. Semonov e come partner di grandi ballerine del Kirov quali I. Kolpakova, G. Mesenzova, A. Assilmuratova, L. Ievtickova, G. Komleva, N. Bolscikova, O. Cuchikova, T. Terekova.

Nel 1988 viene chiamato a Losanna come solista della Compagnia di Danza del famoso coreografo Maurice Bejart, dove rimane dal 1988 al 1992 ricoprendo ruoli principali quali Calicot in "1789 et nous", Chef nella "Le sacre du printemps" di Stravinskij, Sigfrido in "Ring/Wagner", Partigiano in "L'oiseau de feu" di Stravinskij, Napoleone in "Piramydes" e molti altri ruoli principali.

Nel 1993 interrompe la carriera di ballerino per intraprendere quella di coreografo ed insegnante. Si trasferisce in Italia a Palermo per motivi familiari. Tiene diversi stages internazionali in Italia ed in Europa.

Nel 1996 la sua coreografia "La vita e le donne" vince il I° premio nella categoria "danza contemporanea" al concorso "Danzare" (fase regionale).

Nel 1997 viene menzionato nella nuova Enciclopedia "Il Balletto Russo" che a breve verrà tradotta anche in lingua inglese.

E' stato docente alla Scuola per Attori del Teatro Stabile Biondo di Palermo nel 1998 e coreografo dei Piccoli Danzatori nella rappresentazione dell'"Aida" in occasione della riapertura del Teatro Massimo.

Dal mese di giugno 1998 il Teatro Massimo lo ha nominato coreografo e responsabile dei Piccoli Danzatori che annovera giovani dai 10 ai 18 anni con i quali ha messo in scena nel dicembre del 1998 al Politeama Garibaldi le coreografie di "A Ceremony of Carols" di Britten e "White Christmas" di Berlin che sono state registrate e trasmesse da RAI International. Con il piccolo Corpo di Ballo del Teatro Massimo, sempre nel 1988, ha coreografato "Haensel e Gretchel" di Hupperdinck per RAI SAT e il 23 febbraio 1999 ha partecipato in diretta alla trasmissione di RAI/3 "Geo & Geo" presentando cinque brevi coreografie tratte dal balletto dei "Vespri Siciliani" di Giuseppe Verdi.

Ha, inoltre, preparato le coreografie per gli spettacoli per i turisti tedeschi svoltesi al Politeama Garibaldi dal 6 maggio all'1 giugno presentando su musiche di Verdi "Le quattro stagioni" dai "Vespri Siciliani" ed "Airs de ballet" da "Jerusalem" e di Rossini-Respighi "La tarantella" dalla "Bottega fantastica". Il 27 giugno 1999 in occasione delle commemorazioni della strage di Ustica al Politeama Garibaldi i Piccoli Danzatori hanno presentato un nuovo programma del loro Direttore e Coreografo con "Morte di Didone" da "Dido and Aeneas"di Purcell e "Ave Maria" di Gounod. Queste stesse coreografie di Stepkine, insieme al "Divertissement" di Verdi hanno fatto parte della "Serata con i Piccoli Danzatori" in programma per l'Estate musicale 1999 del Teatro Massimo che si è svolta al Teatro di Verdura il 16 luglio 1999.

Il giovane Corpo di Ballo, affidato al M° Stepkine, aveva, intanto, inaugurato il 26 giugno il Teatro San Barnaba di Valderice e si era, successivamente, esibito a Santa Flavia (Villa Filangeri), Piana degli Albanesi (Auditorium) e San Vito Lo Capo (Arena Comunale).

Ad Alexandre Stepkine sono state affidate, inoltre, le coreografie dei Piccoli Danzatori per lo spettacolo evento con la regia di Jerome Savary "Sinfonia dei due mondi" in occasione del "Festino di S.Rosalia", patrona della città di Palermo, che si è svolto il 14 luglio 1999 per le vie del centro storico della Città.

Il 4 settembre 1999, presso il Baglio Villa Fico di Alcamo, Alexandre Stepkine ha ricevuto la targa speciale Cultura del premio Cultura e TV (X^ edizione) per la sua attività artistica con i Piccoli Danzatori del Teatro Massimo che hanno eseguito per l'occasione alcune sue recenti coreografie con gran successo. La serata è stata registrata da Rai International.

Sempre nel settembre 1999, il M° Stepkine ha fatto parte della Commissione esaminatrice, presieduta da Alberto Testa, del I° Concorso Internazionale di danza Michele Abbate svoltosi a Caltanissetta.

Per gli spettacoli di Natale 1999 del Corpo di Ballo dei Piccoli Danzatori in scena al Politeama Garibaldi dal 17 al 23 dicembre per il ciclo "Il teatro dei bambini" del Teatro Massimo, il M° Stepkine ha creato una nuova coreografia dal titolo "Oh, happy day".

Dal 30 aprile al 6 maggio ha preso parte alla Settimana Internazionale della Danza di Perugia (direzione artistica di Alberto Testa) quale componente della Giuria dell'edizione 2000 del Concorso Internazionale.

Il 16 luglio 2000, inoltre,  la sua nuova creazione coreografica "Variazioni su Stravinskij" con i Piccoli Danzatori è andata in scena al Teatro di Verdura per il Festival estivo della Fondazione Teatro Massimo di Palermo.

Il 20 luglio 2000 con un gruppo dei Piccoli Danzatori ha partecipato a Roma in diretta alla trasmissione "Uno Mattina" presentando alcuni brani delle sue "Variazioni su Stravinskij". 

Il M° Stepkine è stato, inoltre, membro della Giuria del Convegno sulla Danza svoltosi a Mazara del Vallo (Trapani) nel mese di settembre 2000 e nel dicembre 2000 ha messo in scena con i Piccoli Danzatori la suite dallo "Schiaccianoci" di Ciakovskij per lo spettacolo di Natale "We are the world, we are the children" svoltosi al Politeama Garibaldi di Palermo.

Nel 2001 ha creato una nuova coreografia dal nome "Shalom: per la vita e per la pace" rappresentata nel mese di marzo al Politeama  e nell'aprile dello stesso anno ha curato le coreografie per l'opera "La Cenerentola" di Rossini rappresentata al Teatro Massimo con la regia di Jerome Savary. Sempre con lo stesso regista  è stato a Madrid presso il Teatro Real dove ha curato la ripresa delle coreografie per l'opera. Ha inoltre preso parte come coreografo e solista alla produzione del Festival di Todi de "La sempre bella e la piccola bestia", con regia sempre di Savary: spettacolo che è stato ripreso nell'agosto dello stesso anno al Teatro di Verdura di Palermo per il Festival estivo del Teatro Massimo. Ha coreografato "Aida" e "Carmen" che sono andate in scena con la regia di Enrico Stinchelli al Festival di Taormina in agosto e il 28 dicembre 2001 ha presentato una nuova versione di "Shalom", andata in scena al Teatro Massimo nonchè ha preso parte allo spettacolo inaugurale della stagione 2002  quale assistente coreografo ne' "Les contes d'Hoffmann"  di Offenbach (regia di Jerome Savary). La sua ultima coreografia (luglio 2002) "La voce del mare"  è stata creata per il Centenario del Circolo Canottieri Roggero di Lauria di Mondello (Palermo).





commento

 
IALS © 2018 - Per problemi tecnici contattateci